Trattamento Dì Disoleazione

Nel caso in cui le acque da trattare contengano sostanze oleose o grasse non emulsionate la soluzione di installare un disoleatore statico al posto di un impianto di flottazione può risultare più economico e di più facile gestione.

Le acque da trattare vengono inviate nella sezione di trattamento composta da un disoleatore statico a mezzo pompa.

In tale sezione avviene una separazione  dell'olio presente nello scarico che, sfruttando la differenza di peso specifico, sale in superficie.

L'impianto è costituito da un sistema di vasi comunicanti realizzati in un'unica vasca che permettono la separazione degli oli leggeri per gravità, tramite l'impiego di strutture lamellari e coalescenza che aumentano la superficie di contatto.

lì funzionamento del disoleatore si attua in un primo momento nel vano di sedimentazione nel quale si ha la raccolta del fango ed eventuali solidi contenuti nelle acque con peso specifico maggiore dell'acqua; in seguito, nel comparto di disoleazione, il liquame è posto in quiete ed inizia quindi una prima separazione tra olio e acqua.

L'acqua passa poi attraverso una struttura lamellare che ne rallenta il corso, permettendo la separazione delle più piccole particelle che vengono inglobate da quelle di dimensione maggiore.

Periodicamente l'olio separato deve essere smaltito.